Post in evidenza

Summer 2022 – Yachvili & Yongho

Un nuovo appuntamento per la Summer 2022 di Camp Italia.

Le artiste Manoji Yachvili e Kika Yongho presentano le loro due nuove opere nell’area Expo di Camp Italia.

Grand Opening Sabato 30 Luglio alle ore 21:00 ora italiana, 12:00pm SLT con la musica di Dj Arc.

Non mancate!

  • Poetry Tree

By Manoji Yachvili

  • Daughters of Memory

9 Muses in 2022

By Kika Yongho

Camp Italia Summer 2022 dal 30 Luglio al 25 Agosto.

Grand Opening in Camp Italia with two wonderful exhibits by the artists Manoji Yachvili and Kika Yongho.

Music by Dj Arc

July 30 at 12:00pm SLT

Camp Italia Auditorium
30th of July – 25th of August

Direct SLurl
maps.secondlife.com/secondlife/Camp%20Italia/113/117/3011

or teleport> Auditorium

Post in evidenza

Tanabata Festival

L’area culturale dedicata all’amicizia tra i due Popoli, Italiano e Giapponese, in Camp Italia, si veste a festa nell’occasione del “Tanabata Festival” che si svolge nella regione del metaverso di Second Life dal 1 al 7 Luglio 2022.

Tanabata Festival

Japanese Cultural Area in Camp Italia

1 – 7 Luglio 2022

Tanabata, conosciuta anche come Festa delle stelle o Festa delle stelle innamorate è una festa tradizionale giapponese derivata dall’equivalente festival cinese di Qīxī. Celebra il ricongiungimento delle divinità Orihime e Hikoboshi, rappresentanti le stelle Vega e Altair.

La festa di Tanabata si ispira a un’antica leggenda di una coppia di innamorati sfortunati, Orihime e Hikoboshi, antecedenti a Romeo e Giulietta.

La storia di Tanabata risale a più di 2000 anni fa e si basa su un antico racconto cinese. C’era una volta una principessa tessitrice di nome Orihime, la figlia del Re del Cielo, e un principe pastore di mucche di nome Hikoboshi. 

Vivevano pacificamente e operosamente lungo il fiume celeste della Via Lattea

Dopo che i due si sono incontrati e innamorati, hanno iniziato a trascurare il loro lavoro: Orihime ha smesso di tessere tessuti e Hikoboshi ha permesso alle sue mucche di vagare per i cieli. Questo fece arrabbiare il re che, come punizione, separò i due amanti attraverso la Via Lattea.

Alla fine, il re cedette e permise a Orihime e Hikoboshi di vedersi una volta all’anno il settimo giorno del settimo mese.

Secondo la leggenda, Orihime e Hikoboshi non possono incontrarsi se il tempo è piovoso, quindi è consuetudine pregare per il bel tempo in questo giorno.

Tanabata si svolge il 7° giorno del 7° mese dell’anno, quando, secondo una leggenda cinese, le due stelle Altair e Vega, solitamente separate l’una dall’altra per la via lattea, sono in grado di incontrarsi.

In particolare, le due stelle attraversano la Via Lattea per rinnovare il loro antico legame d’amore

In Giappone gli innamorati vengono celebrati con vivaci decorazioni e auguri scritti su lunghe e strette strisce di carta colorata.

Il giorno seguente, gli alberi decorati vengono fatti galleggiare su un fiume o nell’oceano e bruciati come offerta.

Ci sono molte celebrazioni in tutto il Giappone, che includono anche sfilate, bancarelle di cibo, decorazioni colorate e fuochi d’artificio.

Il bambù è una pianta considerata sacra sia per le proprietà curative delle sue foglie, sia per il simbolismo legato alla sua crescita, che punta dritta verso il cielo. Ai rami di bambù verranno legate strisce di carta colorate, chiamate Tanzaku, su cui ognuno può scrivere una preghiera o un desiderio.

** The cultural area dedicated to friendship between the two peoples, Italian and Japanese, in Camp Italia, dresses up on the occasion of the “Tanabata Festival” which takes place in the Second Life metaverse region from 1 to 7 July 2022.

Tanabata Festival

Japanese Cultural Area in Camp Italia

1 – 7 July 2022

Tanabata, also known as the Festival of the Stars or the Festival of Stars in Love, is a traditional Japanese festival derived from the equivalent Chinese festival of Qīxī. Celebrates the reunification of the divinities Orihime and Hikoboshi, representing the stars Vega and Altair.

The Tanabata festival is inspired by an ancient legend of an unfortunate loving couple, Orihime and Hikoboshi, antecedent to Romeo and Juliet.

The history of Tanabata dates back more than 2000 years and is based on an ancient Chinese tale. Once upon a time there was a weaver princess named Orihime, the daughter of the King of Heaven, and a cow herding prince named Hikoboshi.

They lived peacefully and industriously along the celestial river of the Milky Way.

After the two met and fell in love, they began to neglect their work: Orihime stopped weaving fabrics and Hikoboshi allowed his cows to roam the skies. This angered the king who, as a punishment, separated the two lovers across the Milky Way.

Eventually, the king relented and allowed Orihime and Hikoboshi to meet once a year on the seventh day of the seventh month.

According to legend, Orihime and Hikoboshi cannot meet if the weather is rainy, so it is customary to pray for good weather on this day.

Tanabata takes place on the 7th day of the 7th month of the year, when, according to a Chinese legend, the two stars Altair and Vega, usually separated from each other by the Milky Way, are able to meet.

In particular, the two stars cross the Milky Way to renew their ancient bond of love.

In Japan, lovers are celebrated with bright decorations and wishes written on long, narrow strips of colored paper.

The following day, the decorated trees are floated on a river or in the ocean and burned as an offering.

There are many celebrations throughout Japan, which also include parades, food stalls, colorful decorations and fireworks.

Bamboo is a plant considered sacred both for the healing properties of its leaves and for the symbolism linked to its growth, which points straight towards the sky. The bamboo branches will be tied with strips of colored paper, called Tanzaku, on which everyone can write a prayer or a wish.

Post in evidenza

Buon 4 Luglio

Happy 4th of July to all our American Friends!

Pool Party in Camp Italia for wishing “Happy Independence Day” to all our American Friends, at Casale Toscano.

Monday 4th of July, 2:30pmSLT

maps.secondlife.com/secondlife/Camp%20Italia/199/202/1503

or teleport to> Casale Toscano

Post in evidenza

Summer2022 – Parte II

Tornano gli eventi d’arte e musica nella regione di Camp Italia per la stagione Summer2022

Nuovo appuntamento il 29 Giugno alle 23:00 ora italiana, 2:00PM SLT.

Grand Opening con le opere di Selen Minotaur che presenta al pubblico la sua nuova exhibit dal titolo “Meta 3D”.

L’innovativa ed originale musica di A Limb accompagna la serata con i giochi di luci di Kalyca Mcallen

Vi aspettiamo!

SLurl diretto da fuori regione>

https://maps.secondlife.com/secondlife/Camp%20Italia/113/117/3011

oppure usate il teleport con destinazione Auditorium

**The art and music events are back in the Camp Italia region for the Summer2022 season

Appointment on June 29th at 23:00 Italian time, 2:00 PM SLT.

Grand Opening with the artworks of Selen Minotaur who presents to the public her new exhibit entitled “Meta 3D”.

The innovative and original music of A Limb accompanies the evening with particles games by Kalyca Mcallen.

We are waiting for you!

SLurl direct from outside the region>

https://maps.secondlife.com/secondlife/Camp%20Italia/113/117/3011

or use the teleport with destination Auditorium

Meta 3D in Camp Italia Second Life 29 Giugno – 25 Luglio 2022

Post in evidenza

Steampunk in Venice

Camp Italia partecipa all’evento SL19B, diciannovesimo compleanno di Second Life nata il 23 Giugno 2003, e che si svolge nella piattaforma della Linden Lab dal 16 Giugno al 5 Luglio 2022.

Il tema dell’evento è lo Steampunk, filone della narrativa fantastica, che il Team di Camp Italia ha voluto interpretare attraverso uno scorcio della città di Venezia, spesso rappresentata in pellicole cinematografiche steampunk ed il cui fascino gotico-barocco si presta al pari della Londra vittoriana, con una installazione dal titolo “Steampunk in Venice“.

E dunque Venezia come scenografia di bellezza dentro cui si incastonano film rimasti nella storia e che diventa naturale ambiente steampunk anche per il famoso “La leggenda degli uomini straordinari” con scene di grande impatto.

Inoltre, dato che in Italia vi sono numerose associazioni e gruppi di appassionati della cultura Steampunk, all’interno della installazione trovate tutte le info su di esse.

Vieni a trovarci!

Camp Italia @ SL19B

http://maps.secondlife.com/secondlife/SLB%20Electrify/104/237/23

Camp Italia participates in the SL19B event, the nineteenth birthday of Second Life born on 23 June 2003, and which takes place on the Linden Lab platform from 16 June to 5 July 2022.

The theme of the event is Steampunk, a strand of fantastic narrative, which the Camp Italia Team wanted to interpret through a glimpse of the city of Venice, often represented in steampunk films and whose gothic-baroque charm lends itself to the equal of London. Victorian, with an installation entitled “Steampunk in Venice“.

And therefore Venice as a scenography of beauty within which films that have remained in history are embedded and which becomes a natural steampunk environment also for the famous “The legend of extraordinary men” with scenes of great impact.

Furthermore, given that in Italy there are numerous associations and groups of fans of the Steampunk culture, inside the installation you will find all the info on them.

Come visit!

Camp Italia @ SL19B

http://maps.secondlife.com/secondlife/SLB%20Electrify/104/237/23

Post in evidenza

Imparare Second Life. Corso Base per Principianti

Imparare Second Life. Corso base – Tutti i Martedì alle 21:45 ora italiana

Camp Italia ospita il Corso Base per Principianti tutti i Martedì alle ore 21:45 ora italiana, 12:45pm SLT/PDT

Il Corso si svolge in lingua Italiana e durante le lezioni si utilizza il viewer ufficiale di Second Life.

Il Corso è gratuito. L’ iscrizione al corso è obbligatoria.

Durante le lezioni del Corso Base vedremo alcune interessanti caratteristiche di Second Life ed il loro uso, per permettere ai nuovi avatar di utilizzare al meglio la piattaforma 3D della Linden Lab

Chi ha bisogno di supporto al di fuori del Corso Base può prenotarlo dalla pagina Facebook di Camp Italia Gateway, o contattando il team inworld dal pannello sul muro della piazza della welcome area, inviando un messaggio o una notecard al Team Educational di Camp Italia Gateway.

Il Corso si rivolge in special modo ai nuovi avatar ed agli avatar di ritorno, ma per le sue specificità è adatto a tutti, principianti e non 😉

Il Corso è gratuito. L’ iscrizione al corso è obbligatoria.

Se sei nuovo di Second Life, visita questa pagina per creare il tuo account ed imparare ad usare la piattaforma con i percorsi didattici di Camp Italia Gateway.

Taxi>
maps.secondlife.com/secondlife/Camp%20Italia/49/173/1501

Enjoy!

Post in evidenza

Stop the War

Camp Italia stands with Ukraine and supports the no-war movement and all paths toward peace!

We set up the area of the Roman theater to support the cause of peace in Ukraine.

Let pray for Peace, together!

SLurl from out region>

http://maps.secondlife.com/secondlife/Camp Italia/112/116/3992

Or internal teleport>Teatro Romano

Post in evidenza

Flashback da Camp Italia

Un breve video, una piccola raccolta di foto, un pò di musica. Camp Italia ti aspetta per una nuova programmazione primaverile, novità e nuovi corsi per imparare ad usare la piattaforma di Second Life.

Un Metaverso che da quasi diciotto anni regala ai suoi “residenti” emozioni, nuove amicizie, nuovi luoghi per trascorrere il tempo libero.

Ma anche eventi internazionali come raccolte fondi, concerti dal vivo, presenza di Università da tutto il mondo.

Riscoperto da poco dal mondo della moda, Second Life si presta ad un utilizzo a 360 gradi.

Vienici a trovare!

A short video, a small collection of photos, some music. Camp Italia is waiting for you for a new spring program, news and new courses to learn how to use the Second Life platform.

A Metaverse that for almost eighteen years has given its “residents” emotions, new friendships, new places to spend their free time.

But also international events such as fundraising, live concerts, the presence of universities from all over the world.

Recently rediscovered from the world of fashion, Second Life lends itself to use at 360 degrees.

Come and visit us!

SLurl> https://maps.secondlife.com/secondlife/Camp%20Italia/127/64/23

Oppure crea un nuovo account dalla nostra pagina https://campitaliasecondlife.org/crea-account/

Camp Italia in Second Life
Post in evidenza

Chūshingura Exhibit

Chūshingura Exhibit

hana wa sakuragi, hito wa bushi

Exhibit in Camp Italia Second Life

Japanese Area – Kitzune no yado Museum

Since 14 December 2021

ITA / ENG

Chūshingura Exhibit vuole essere un tributo alla storia dei 47 Ronin, samurai senza padrone entrati nella leggenda della Storia del Giappone e di tutto il mondo.

Le opere presenti in questa mostra che raffigurano i 47 Ronin sono una riproduzione digitale di quelle dell’artista giapponese Utagawa Kuniyoshi che, con la sua maestria e superba passione stilistica, ha saputo emozionare intere generazioni con i suoi dipinti ukiyo-e.

Le stampe originali di questa serie rappresentano i personaggi della storia, con alcuni nomi alterati. Ogni foglio misura circa 14 x 10 pollici (36 x 25 centimetri), una dimensione nota come ôban e appartengono alla serie Seichû gishi den, 誠忠義士傳), stampate dall’editore Ebi-ya Rinnosuke tra l’Agosto 1847 ed il Gennaio 1848.

Esse sono state tratte dal progetto educational “Kuniyoshi Project” del Dr. William Pearl.

Il Team di Camp Italia desidera ringraziare il Dott. William Pearl per aver permesso l’utilizzo di alcune immagini del Progetto Kuniyoshi per la realizzazione di questa mostra.

Chūshingura (忠臣蔵), che dà il nome a questa exhibit, è un’opera teatrale giapponese.

Il Kanadehon chūshingura, o più semplicemente Chūshingura, è forse l’opera teatrale giapponese più nota di tutti i tempi. Fu scritta da Takeda Izumo e rappresentata per la prima volta nel 1748 a Osaka al teatro Takemotoza. Essa descrive le eroiche gesta dei quarantasette ronin: un gruppo di samurai che vendicarono la morte del loro signore Asano Naganori, costretto al seppuku (suicidio rituale) in seguito ad un duello avvenuto all’interno del palazzo dello shōgun.

Le tombe dei 47 ronin, tutte uguali, si trovano ancora oggi nel tempio di Sengakuji a Tokyo, dove è sepolto anche il loro daymio Asano Naganori, e sono meta di pellegrinaggio di molte persone, che ogni anno il 14 dicembre (data dell’assalto nell’anno 1702) recano omaggio ai valorosi guerrieri che vengono celebrati con il Gishi-sai no cha, una cerimonia del tè per onorare la memoria dei quarantasette ronin di Akō. 

Famosi sono musei come l’Edo-Tokyo Museum che contengono al loro interno cimeli appartenuti ai quarantasette ronin.

**************

ENG Version

Chūshingura Exhibit wants to be a tribute to the story of the 47 Ronin, masterless samurai who have become legendary in the history of Japan and around the world.

The works featured in this exhibition depicting the 47 Ronin are a digital reproduction of those of the Japanese artist Utagawa Kuniyoshi who, with his mastery and superb stylistic passion, has been able to excite entire generations with his ukiyo-e paintings.

The original prints in this series represent characters from the story, with some altered names. Each sheet measures approximately 14 x 10 inches (36 x 25 centimeters), a size known as ôban and belonging to the Seichû gishi den, 誠 忠義 士 傳 series) and printed by the publisher Ebi-ya Rinnosuke, between August 1847 and January 1848.

Camp Italia Team wishes to thank Dr. William Pearl for permitting the use of some images from the Kuniyoshi Project for realizing this exhibit.

Chūshingura (忠臣 蔵), which gives this exhibit its name, is a Japanese play.

The Kanadehon chūshingura, or more simply Chūshingura, is perhaps the best-known Japanese play of all time. It was written by Takeda Izumo and first performed in 1748 in Osaka at the Takemotoza Theater. It describes the heroic deeds of the forty-seven ronin: a group of samurai who avenged the death of their lord Asano Naganori, forced to seppuku (ritual suicide) following a duel that took place inside the shōgun’s palace.

The 47 ronin tombs, all the same, are still found today in the Sengakuji temple in Tokyo, where their daymio Asano Naganori is also buried, and are a pilgrimage destination for many people, who every year on December 14 pay homage to the brave warriors which are celebrated with the Gishi-sai no cha, a tea ceremony to honor the memory of the forty-seven ronin of Akō.

Famous are museums such as the Edo-Tokyo Museum which contain relics that belonged to the forty-seven ronin.

********

Credits:

Kuniyoshi Project is an educational website devoted to the ukiyo-e artist, Utagawa Kuniyoshi (1798-1861).

Webiste: http://www.kuniyoshiproject.com/index.htm

**********

L’Artista / The Artist

Utagawa Kuniyoshi (歌川 国芳?) (1º gennaio 1798 – Edo, 14 aprile 1861) è stato un pittore e disegnatore giapponese. È considerato uno degli ultimi grandi maestri della pittura e della silografia giapponese in stile ukiyo-e. Ha studiato ed è stato insegnante in una delle più importanti scuole di stampa xilografica giapponese, la Scuola Utagawa.

La gamma dei soggetti che Kuniyoshi ha ritratto nell’arco della sua vita è molto ampia e include paesaggi, figure femminili, attori di teatro Kabuki, gatti, animali fantastici ed episodi della mitologia giapponese. È inoltre conosciuto per la vivace rappresentazione di battaglie di eroi leggendari, imprese di samurai, episodi della storia giapponese ed per le sue rappresentazioni erotiche dai colori brillanti. Elementi d’ispirazione occidentale nella sua opera sono riscontrabili nelle opere di paesaggio e nei disegni caricaturali.

Utagawa Kuniyoshi was a Japanese Asian Antiquities artist who was born in 1798. Their work was featured in numerous exhibitions at key galleries and museums, including the National Gallery of Art, Washington D.C. and the Museum of Fine Arts, Boston. 

Utagawa Kuniyoshi has been featured in articles for the Observer, the Telegraph and the Telegraph. The most recent article is Need Some Chilling? The Art of Ukiyo-e– Japanese Winter Prints written by Zuzanna Stanska for the Daily Art Magazine in July 2021. The artist died in 1861.

Artist’s alternative names: Chōōrō, Ichiyūsai, Ichiyusai Kuniyoshi, Kuniyoshi, Kuniyoshi Utagawa, Magosaburo, Magosaburō

Here below the names of valorous heroes, as Utagawa Kuniyoshi used in his paintings in the same order that you can find in the exhibit:

 1- Oishi Kuranosuke Yoshitaka

 2- Oboshi Rikiya Yoshikane

 3- Yatô Yomoshichi Norikane

 4- Fuwa Katsuemon Masatane

 5- Shikamatsu Kanroku Yukishige

 6- Yoshida Sadaemon Kanesada

 7- Sakagaki Genzô Masakata

 8- Yukugawa Sampei Munenori

 9- Onodera Jûnai Hidetomo

10- Isoai Juroemon Masahisa

11- Okano Ginemon Kanehide

12- Senzaki Yagorô Noriyasu 

13- Yazama Jûjirô Moto-oki

14- Ôtaka Gengo Tadao 

15- Kataoka Dengoemon Takafusa

16- Nakamura Kansuke Tadatoki 

17- Okajima Yasôemon Tsunetatsu

18- Teraoka Heiemon Nobuyuki

19- Uramatsu Handayûi Takanao

20- Tokuda Sadaemon Yukitaka

21- Oribe Yahei Kanamaru

22- Kiura Okaemon Sadayuki

23- Katsuta Shinemon Taketaka

24- Takebayashi Sadashichi Takashige

25- Kurahashi Zensuke Takeyuki

26- Aihara Esuke Munefusa

27- Tomimori Suke-emon Masakata

28- Ushioda Masanojô Takanori

29- Hayami Sôzaemon Mitsutaka

30- Onodera Tôemon Hidetome

31- Chiba Saburôhei Mitsutada

32- Ôboshi Seizaemon Nobukiyo

33- Sugenoya Sannojô Masatoshi

34- Oribe Yasubei Taketsune

35- Hayano Wasuke Tsunenari

36- Yata Gorôemon Suketake

37- Tokuda Magodayû Shigemori

38- Yazama Shinroku Mitsukaze

39- Mase Magoshirô Masatatsu

40- Uramatsu Kihei Hidenao Nyûdô

41- Yazama Kihei Mitsunobu

42- Mase Chûdayû Masa-aki

43- Sumino Chûheiji Tsugifusa

44- Hara Gôemon Mototoki

45- Kaida Yadaemon Tomonobu

46- Miura Jiroemon Kanetsune

47- Yoshida Chûzaemon Kanesuke

SLurl>

https://maps.secondlife.com/secondlife/Camp%20Italia/79/105/2505

Tributo a Kean Kelly

Tributo a Kean Kelly, tra i maggiori creatori inworld

Un mondo pieno di bellezza e la ricerca di essa in ogni sua creazione: Kean Kelly ci ha accompagnati dentro una nuova visione di Second Life.

Una visione fatta di bellezza, di oggetti gentili e fragili ma con un impatto forte ed intenso nella vita di tutti noi che l’abbiamo apprezzata e seguita nel suo percorso dentro un mondo virtuale che chi scrive vive con la passione di sempre, da sedici anni a questa parte.

Così è stato spontaneo, quando alla fine della costruzione del nuovo bar in cima alla pagoda dell’area culturale dedicata al Giappone nella regione di Camp Italia, tutti noi del Team abbiamo deciso di dedicarlo a Keke che, dopo aver svelato la bellezza agli avatar, ha deciso suo malgrado di raggiungerla lasciandoci orfani di uno dei maggiori builder del metaverso di Second Life.

Ci ha tenuti per mano e spiegato che arte e natura sono un dono indissolubile, e lo ha fatto negli anni della sua vita virtuale.

A poco meno di un anno dalla sua scomparsa, noi di Camp Italia la vogliamo ricordare per la sua gentile timidezza: arrivata in punta di piedi, ripartita in punta di piedi al di là delle nuvole.

Grazie Keke, da parte di tutti noi! (ac)

Tribute to Kean Kelly, among the best creators inworld

A world full of beauty and the search for it in each of his creations: Kean Kelly has accompanied us into a new vision of Second Life.

A vision made of beauty, of gentle and fragile objects but with a strong and intense impact on the lives of all of us who have appreciated and followed it on its journey into a virtual world that the writer has lived with the same passion for sixteen years. to this part.

So it was spontaneous, when at the end of the construction of the new bar on top of the pagoda of the cultural area dedicated to Japan in the Camp Italia region, all of us in the Team decided to dedicate it to Keke who, after having revealed the beauty to the avatars, he decided against his will to reach it, leaving us orphans of one of the major builders of the Second Life metaverse.

He held us by the hand and explained that art and nature are an indissoluble gift, and he did so over the years of his virtual life.

A little less a year after her death, we at Camp Italia want to remember her for her gentle shyness: she arrived on tiptoe, left on tiptoe beyond the clouds.

Thanks Keke, from all of us! (ac)

Summer 2022

E’ arrivato quel tempo dell’anno che, tra un tuffo in piscina ed una passeggiata al mare, tornano gli eventi d’arte e musica nella regione di Camp Italia.

Appuntamento il 26 Maggio alle 23:00 ora italiana, 2:00PM SLT.

Grand Opening con le opere di Ann Von Rhein che presenta al pubblico la sua ultima fatica dal titolo “Western Wall”, una mostra densa di originalità e significato.

E con la fantastica e generosa chitarra dell’artista argentino Joaquin Gustav, in una performance del suo consolidato e clarissimo virtuosismo.

Vi aspettiamo!

SLurl diretto da fuori regione>

https://maps.secondlife.com/secondlife/Camp%20Italia/113/117/3011

oppure usate il teleport con destinazione Auditorium

**The time of the year has come when, between a dip in the pool and a walk by the sea, the events of art and music are back in the Camp Italia region.

Appointment on May 26th at 23:00 Italian time, 2:00 PM SLT.

Grand Opening with the artworks of Ann Von Rhein who presents to the public her latest work entitled “Western Wall”, an exhibition full of originality and meaning.

And with the fantastic and generous guitar of the Argentine artist Joaquin Gustav, in a performance of his consolidated and very clear virtuosity.

We are waiting for you!

SLurl direct from outside the region>

https://maps.secondlife.com/secondlife/Camp%20Italia/113/117/3011

or use the teleport with destination Auditorium

Western Wall Exhibit

Ricordando il Giudice Giovanni Falcone

Nel trentesimo anniversario della strage di Capaci, Camp Italia ricorda il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, anche lei magistrato, e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, vittime del barbaro attentato mafioso del 23 Maggio 1992.

Una corona d’alloro alla memoria è stata deposta presso la targa di commemorazione nella piazza della welcome area.

On the thirtieth anniversary of the Capaci massacre, Camp Italia remembers the judge Giovanni Falcone, his wife Francesca Morvillo, also a magistrate, and the escort agents Vito Schifani, Rocco Dicillo and Antonio Montinaro, victims of the barbaric mafia attack of 23 May 1992.

A laurel wreath in memory was placed at the commemorative plaque in the square of the welcome area.

SLurl http://maps.secondlife.com/secondlife/Camp%20Italia/126/64/23

Metaverso e Turismo Virtuale in una nota

Akihabara (秋葉原駅) è un’importante stazione ferroviaria di interscambio di Tokyo situata nel famoso quartiere dell’elettronica e dei fumetti di Akihabara.

La novità delle ultime settimane è che la Stazione di Akihabara è stata riprodotta virtualmente per visitatori e viaggiatori con una serie di servizi utili a chi viaggia in real.

Si tratta di uno dei tanti progetti di metaverso legati al turismo virtuale che si stanno sviluppando in ogni parte del pianeta cosiddetto connesso.

Da Seul, dove la città è stata riprodotta nei minimi particolari con un progetto che vede la sua “gemella” digitale in cui è possibile interagire attraverso avatar 3D con le persone per accedere a una serie di servizi, lavorare ma anche semplicemente viverla da turisti, a piedi o a bordo di un bus, alla Stazione di Tokio che ho potuto visitare poco fa, la realtà virtuale espande i suoi confini e diventa “reale”.

Non che noi abitanti di Second Life, o residenti come siamo stati meglio definiti sin dagli albori di questo primo metaverso, siamo da meno.

Noi in Camp Italia abbiamo voluto aprire al turismo virtuale con un progetto educational e non-profit dove visitatori e turisti possono fruire di spazi per dormire, visitare mostre d’arte, pranzare al ristorante, andare in pizzeria, rilassarsi in spiaggia, o fare un tuffo in piscina.

E poi, fiore all’occhiello della regione di Camp Italia, l’area culturale giapponese che da alcuni giorni può materialmente ospitare i turisti in un ryokan d’epoca, e dove i rapporti culturali tra i due Popoli – quello Italiano e quello Giapponese – sono improntati ad un grande rispetto delle rispettive culture ed a note storiche con notizie, mostre d’arte, una CasaMuseo del periodo EDO, un sushi bar, dentro una architettura mozzafiato realizzata dai migliori builder del metaverso della Linden Lab.

E, per finire, uno screenshot del mio avatar alla stazione Akihabara di Tokio.

ps: io però le chiamerei “foto” dato che il termine screenshot pone un distacco troppo ampio ed oramai superato tra le nuove realtà dove ci spostiamo con sempre maggiore frequenza.

ENG Ver

Akihabara (秋葉原 駅) is a major Tokyo interchange train station located in the famous Akihabara electronics and comic district.

The news of the last few weeks is that the Akihabara Station has been virtually reproduced for visitors and travelers with a series of useful services for those traveling in real life.

It is one of the many metaverse projects related to virtual tourism that are developing in every part of the so-called connected planet.

From Seoul, where the city has been reproduced in great detail with a project that sees its digital “twin” in which it is possible to interact through 3D avatars with people to access a series of services, work but also simply experience it as tourists, on foot or on board a bus, at the Tokyo Station that I was able to visit a little while ago, virtual reality expands its boundaries and becomes “real”.

Not that we inhabitants of Second Life, or residents as we have been better defined since the dawn of this first metaverse, are outdone.

We in Camp Italia wanted to open up to virtual tourism with an educational and non-profit project where visitors and tourists can enjoy spaces for sleeping, visiting art exhibitions, having lunch at a restaurant, going to a pizzeria, relaxing on the beach, or having a dip in the pool.

And then, the flagship of the Camp Italia region, the Japanese cultural area which for some days has been able to host tourists in a period ryokan, and where the cultural relations between the two peoples – the Italian and the Japanese – they are marked by a great respect for their respective cultures and historical notes with news, art exhibitions, a CasaMuseo from the EDO period, a sushi bar, inside a breathtaking architecture created by the best builders of the Linden Lab metaverse.

And finally, a screenshot of my avatar at Tokyo’s Akihabara station.

ps: but I would call them “photos” since the term screenshot places a too wide and now outdated gap between the new realities where we move with increasing frequency.

*note by Asia Connell

**Asia Connell is the owner of Camp Italia and founder of Fondazione Connell Projects, a creative mood for building the metaverse.